In-Visibile

Oops...
Slider with alias InVisible not found.

In-Visibile

Kyle Thompson

 

A cura di:
Federica de Stasio

 

Opening:

Solo show e presentazione del libro 17 Febbraio 2017 ore 18.00
Presso aA29 Project Room v. Leonetti 29 Caserta.

Orari di visita: martedì e mercoledì dalle 17.30 alle 20.00, giovedì venerdì e sabato dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.00.

Per appuntamenti: 380/4615524

Venerdì 17 Febbraio 2017, alle ore 18:00, aA29 Project Room Caserta presenta la mostra In-visibile di Kyle Thompson e il libro Diario di uno Schizofrenico di Ivan Montanaro.

 

aA29 Project Room Caserta presenta la mostra In-visibile, una selezione di dieci opere realizzate da Kyle Thompson, artista visuale statunitense rappresentato dalla galleria, che analizzano il mondo del surreale e dell’alterità. A cura di Federica de Stasio.
In contemporanea alla mostra In-visible, sarà presente in galleria lo scrittore Ivan Montanaro che, attraverso alcune letture, presenterà il suo ultimo libro Diario di uno schizofrenico.

Ivan Montanaro è nato a Napoli l’11 Settembre del 1978, laureato in Sociologia presso l’Università “Federico II” di Napoli, è stato redattore per il Maurizio Costanzo Show e ha collaborato alla realizzazione della trasmissione Orlando per La7. Ha lavorato nel Comitato italiano per il World Food Programme e per il Volontariato Italiano per lo Sviluppo.

Diario di uno Schizofrenico è il racconto del passato di un ragazzo come tanti. Soffrendo l’esperienza della vita, si trova catapultato in una realtà aliena: quella di un reparto psichiatrico. Fra malinconia, farmaci, corde di contenzione, ricordi di infanzia e storie d’amore, un tempo indefinito passa nel ricordo di sè stesso e nella crescita della consapevolezza della vita nel reparto. Quello che a tutti potrebbe accadere. Raccontato come un diario di bordo per provare a seguire la rotta, il libro è stato adottato in vari licei come libro di lettura ed è stato oggetto di diverse tesi di laurea. Da anni in giro con notevole successo di pubblico a livello nazionale.

 

Kyle Thompson è nato a Chicago l’11 gennaio del 1992. Ha iniziato a fotografare all’età di diciannove anni dopo aver scoperto un interesse nelle case abbandonate del vicinato. Il suo lavoro è in gran parte composto da autoritratti scattati, spesso, in foreste vuote e case abbandonate degli Stati Uniti. La sua opera racchiude una narrazione effimera, una trama inesistente che vive solo per un momento, un istante. Questa apparente fugacità in realtà vive in uno stato immutabile costante.

Attualmente Kyle Thompson ha sede a Portland, nello stato dell’Oregon degli Stati Uniti d’America. Riviste di fama internazionale come Harper’s Bazaar (Spagna), Hi Fructose, Marie Claire, hanno pubblicato le sue opere, ricevendo, inoltre, premi come l’Italian Vogue nel 2012 e nel 2015.

 

Modera l’evento Daniela Volpecina, giornalista del Il Mattino e del programma Tagadà di La7.

Top