The artistic duo Vinci/Galesi emerges from the collaboration between artists Sasha Vinci and Maria Grazia Galesi. Their collaborative work revolves around ephemeral visions, profoundly connected to the life cycle of the flower and to its rapid, inevitable decay. The symbolic choice of the flower, a key element in the artists’ research, is directly inspired by the ancient practice of the Infiorata Sciclitana, a flower-based decorative tradition occurring for the Cavalcade of San Giuseppe. The flower transforms, completes, hides, animates. It is a natural presence, made into a symbol for the contemporary world; a living matter that holds a whole universe of symbologies with roots in the most ancient cultures and mythologies. Flowers, and nature in general, are an image of life, a metaphor for the renewal of the cycle of seasons, symbol of joy and grief, earthly passion and celestial love. And in the work of Vinci/Galesi, the flower possesses a reparatory function, and is a symbol of rebirth and energy: it takes charge of the inadequacy of men, and makes amends for those places that have been abandoned and neglected.

Il duo artistico Vinci/Galesi nasce dal sodalizio fra Sasha Vinci e Maria Grazia Galesi. Le loro opere sono delle visioni effimere, legate indissolubilmente alla vita del fiore e al suo veloce disfacimento. L’estetica del fiore, elemento caratterizzante della ricerca degli artisti, trae ispirazione dall'antica tradizione dell'infiorata sciclitana, tipica della festa di San Giuseppe.
Il fiore trasforma, completa, nasconde, e anima. Una presenza naturale eletta a simbolo del contemporaneo, una materia vivente che racchiude un universo di significati simbolici che affondano le radici nelle culture e nelle mitologie più antiche. I fiori, e in generale il mondo vegetale, rappresentano l’immagine della vita, emblema della rinascita del ciclo stagionale, simbolo di gioia e di lutto, di amore terreno e celeste. Il fiore è infine elemento riparatorio nelle opere di Vinci/Galesi, simbolo di rinascita e flusso energetico; si fa carico delle mancanze dell’uomo e porta omaggio là dove c’è abbandono e negligenza morale.

P r o j e c t

2016
I VARCHI DEL POI, visione critica di Leonardo Caffo e Daniele Capra. Galleria aA29 Project Room Milano.
ARTVERONA - Progetto MUTABIS, a cura di Eleonora Raspi. Galleria aA29 Project Room, Caserta-Milano-Praga.
KÓSMOS, a cura di Site Specific, Museo del Campanile, Scicli.

2015
ARTVERONA INDEPENDENTS 6 - PROGETTO FIELD NOTES, a cura di Cristiano Seganfreddo, Verona Fiere.
SPAZI – Il multiverso degli spazi indipendenti, a cura di Andrea Lacarpia e Lorenzo Madaro, Fabbrica del Vapore, Milano.
ALTER, visione critica Martina Cavallarin, Giusi Diana, Eleonora Frattarolo, Cecilia Freschini, Chiaramonte Gulfi.
M'ARTE, a cura di Eleonora Raspi, installazioni site specific, atrio del Comune di Volterra, Scuderie Casa Bicocchi città di Pomarance, Piazza di Montegemoli.
ADAM, a cura di Site Specific, visione critica di Giuseppe Carrubba e Silvio Ciappi, in collaborazione con Galleria Continua, Site Mill - Scicli (Rg).

2014
ARTVERONA INDEPENDENTS 5, a cura di Cristiano Seganfreddo, Verona.
ANIMA PURA, a cura di Serena Ribaudo, installazione site specific, Pallazzo Costantino e Palazzo Napoli, Palermo.
ABGRUND, a cura di Site Specific, SITE MILL e SITE ART, Scicli.
MEMENTO FLORI - RICORDATI CHE FIORIRAI, a cura di Gloria Occhipinti, installazione site specific, Palazzo Beneventano, Scicli (Rg). Progetto presentato in occasione di NUVOLE - Viaggio nell'Arte Indipendente.

2013
CRISI, installazione site specific, atrio del Comune di Scicli.
RATTO, ARTVERONA INDEPENDENTS 4, a cura di Cristiano Seganfreddo, Verona.
ORGANUM, a cura di Site Specific, Chiesa di Santa Maria della Consolazione, Scicli (Rg).
COSA VEDI? #2, a cura di Roberta Ridolfi, SPONGE, Pergola - Marche.
COSA VEDI? #1, performance urbana, Scicli.

2012
AVVERTIMENTO, Farm Cultural Park, Favara (Ag).

2011
AVVERTIMENTO, Marzamemi (Sr), Scicli (Rg), Sciacca (Ag), Palermo.

MUTABIS Pietraia / Stampa su Hahnemuhle Photo Rag Utrasmooth 305gr / 75x45 cm / 2016

Mutabis


Cosa Vedi? / Fiori di statice / Performance urbana città di Scicli / 2013

Cosa Vedi?


I viaggiatori indossavano il fuoco della bellezza / 2016 / Foto su carta Hahnemuhle Rag Ultrasmooth / cm 70x100

I viaggiatori indossavano i...


Teaser MUTABIS